Processo Civile Telematico obbligatorio dal 30 giugno 2014

Dal 30 giugno 2014, in tutti i procedimenti civili, contenziosi o di volontaria giurisdizione, di competenza del Tribunale, il deposito di atti processuali e documenti dei difensori delle parti sarà effettuato esclusivamente in modo telematico.

Il Processo Civile Telematico (PCT) darà sicuramente una mano al lavoro degli avvocati che, anziché procedere alla vecchia maniera, potranno gestire i loro processi attraverso il semplice collegamento diretto con gli Uffici giudiziari.

Il sistema PCT, infatti, istituisce, definisce e organizza le modalità attraverso cui i documenti giudiziari in formato elettronico vengono prodotti, depositati, notificati, consultati e utilizzati da giudici, avvocati, personale di cancelleria, ufficiali giudiziari, CTU, CTP coinvolti nel processo. Attraverso il PCT dovremo fare le stesse cose ma per via telematica: dall’iscrizione a ruolo della causa, al deposito di memorie e documenti durante il processo, insomma ogni attività che oggi facciamo manualmente recandoci presso gli uffici giudiziari.

Legal Solution ha scelto di utilizzare l’applicazione Quadra per il collegamento con gli Uffici Giudiziari Italiani (Polisweb), il deposito telematico degli atti, la gestione della propria casella PEC.

A beneficio dei colleghi in basso il video tutorial per il deposito del decreto ingiuntivo telematico.